Come versare l’imposta di bollo nelle fatture elettroniche

In G.U. 7.1.2019, n. 5 è stato pubblicato il Decreto che stabilisce le nuove modalità di versamento dell’imposta di bollo dovuta per le fatture elettroniche. Con riferimento sia alle fatture cartacee che a quelle elettroniche: al fine di determinare l’ambito di applicazione dell’imposta di bollo sulle fatture, va fatto riferimento al DPR n. 642/72 che prevede alcuni necessari obblighi. Il primo è l’assoggettamento all’imposta di bollo per le fatture, conti, note e documenti simili, recanti addebitamenti o accreditamenti, anche non sottoscritti, ma spediti o consegnati pure tramite terzi; il secondo è l’esenzione da imposta di bollo le fatture, note, conti, ecc. relative ad operazioni assoggettate ad IVA, considerando tali quelle per le quali è effettivamente dovuto il tributo, ferme restando alcune specifiche fattispecie di esenzione.

Per effetto dell’art. 7-bis, comma 3, DL n. 43/2013, l’imposta di bollo da applicare alle fatture di importo superiore a € 77,47 è pari a € 2. Per gli atti/documenti/registri, infatti, il versamento dell’imposta di bollo va effettuato in base a quanto originariamente previsto dal DM 17.6.2014, ossia in un’unica soluzione entro 120 giorni dalla chiusura dell’esercizio. Diversamente, con riferimento alle fatture elettroniche è ora disposto che l’imposta di bollo va versata per le fatture elettroniche emesse in ciascun trimestre solare; entro il giorno 20 del primo mese successivo. A titolo esemplificativo, dunque, l’imposta di bollo dovuta per le fatture emesse nel primo trimestre 2019 dovrà essere versata entro il 20.4.2019 (differito al 23.4 in quanto il 20.4 cade di sabato ed il 22.4 è festivo).

Sulla base dei dati relativi alle fatture transitate per il SdI l’Agenzia provvede a comunicare, nell’area riservata del proprio sito Internet, l’ammontare dovuto. Per quanto riguarda le modalità con le quali effettuare il versamento dell’importo dovuto il contribuente può scegliere di utilizzare lo specifico servizio messo a disposizione nell’area riservata del sito Internet dell’Agenzia delle Entrate, con il quale è possibile l’addebito diretto sul c/c bancario o postale oppure il mod. F24 predisposto dalla stessa Agenzia. Sulla fattura elettronica va apposta la dicitura “assolvimento virtuale dell’imposta ai sensi del DM 17.6.2014”. A tal fine, si rammenta che è necessario compilare il campo “Dati bollo” presente nella sezione “Dati generali” della fattura elettronica.

Federcoop Romagna
 
Sede Legale Ravenna - Via Faentina, 106 - 48123 Ravenna - Tel. 0544.509511 - Fax 0544.509539  P.IVA 01213680398
Sede di Forlì - Via Luigi Galvani, 17/A - 47122 Forlì - Tel. 0543.796593 - Fax 0543.795867
Sede di Cesena - Via Calcinaro, 1458 - 47521 Cesena - Tel. 0547.632556 - Fax 0547.382365
Sede di Rimini - Via Caduti di Marzabotto, 40 47922 Rimini - Tel. 0541.760711 - Fax 0541.790632
 

Privacy Policy - Cookie Policy

Log in with your credentials

Forgot your details?